Arnica, un rimedio moderno con radici antiche

È un evergreen della farmacopea quotidiana. L'arnica, da secoli, è utilizzata per affrontare piccoli incidenti quotidiani che partono dalle classiche contusioni fino alle punture di insetto. Un rimedio poliedrico che deriva direttamente dalle infiorescenze e altre parti di una pianta simile alla margherita.

Nella farmacopea europea l'arnica è un evergreen perché sembra che ci sia da sempre. Ha alcune proprietà principali per le quali è molto nota ma ce ne sono anche tante altre ancora oggi poco conosciute. L'arnica e i suoi effetti sono descritti per la prima volta da Santa Ildegarda di Bingen, vissuta intorno all’anno Mille e pioniera delle erbe officinali. Dal XV secolo in poi, si afferma come la pianta più indicata contro contusioni e altri traumi. Con il tempo viene lavorata per ricavarne pomate, creme e altri prodotti per trattare anche altri fastidi quotidiani come le punture di insetti.

L'arnica è un fiore simile alla margherita ma i suoi petali tendono a un colore che può andare dall'arancione al giallo bruno. I botanici la definiscono un’erba perenne, ovvero che ricresce da sola ogni anno a partire da una radice che rimane sottoterra e non muore con la sfioritura. L'arnica si può descrivere anche come una pianta poliedrica per la medicina naturale tradizionale così come per quella moderna: è stata impiegata in modo massiccio come analgesico locale negli ospedali da campo nella Seconda Guerra Mondiale. L'arnica è una pianta così popolare che oggi è sottoposta a un regime di protezione speciale in natura.

Le proprietà dell'arnica: antinfiammatorio e analgesico

Le infiorescenze, i rizomi e le radici delle piante di arnica, che oggi crescono in coltivazioni controllate, contengono una ricca miscela di composti organici e di sostanze naturali con proprietà terapeutiche note e riconosciute nel corso degli anni.

Studi e sperimentazioni in vitro e in vivo hanno permesso di identificare molte di queste sostanze e le loro specifiche funzioni. A partire dai terpeni e dai flavonoidi tipici della famiglia botanica delle Asteracee a cui l'arnica appartiene e che hanno proprietà antinfiammatorie, analgesiche, antireumatiche. In più l’arnica può vantare anche capacità antimicrobiche pari a quelle riscontrate su specie molto diverse da questo fiore come alcuni funghi e batteri. Inoltre – se integrata con altri composti chimici – l'arnica può stimolare in modo positivo sia il cuore che il sistema immunitario.

Una spalmata di arnica prima di allenarsi

L'arnica non viene utilizzata solo per curare ma anche per prevenire. Gli olii da massaggio a base di questi estratti favoriscono il riscaldamento dei muscoli prima dell'attività sportiva e inibiscono le contratture prima dell'allenamento. In generale, questa preparazione è un rimedio efficace per tenere sotto controllo stanchezza e dolori muscolari dovuti a uno sforzo prolungato.

Con l'artiglio del diavolo è una bomba!

Spesso le preparazioni a base di arnica sono arricchite con principi attivi di altre piante come l'artiglio del diavolo, nome emblematico della Harpagophytum procumbens, un'erbacea perenne originaria dei climi aridi dell'Africa australe. Diversi studi hanno dimostrato che l'efficacia antireumatica, antinfiammatoria e analgesica della radice dell'artiglio del diavolo è paragonabile a quella degli antinfiammatori di sintesi.

Ti è stato utile?

Questo form non prevede risposta. Per ogni domanda o richiesta informazioni, utilizza il form della pagina "Contattaci"

Ti può interessare anche:
  • PC, smartphone o tablet: vademecum per salvaguardare vista e postura

    Passi ore intere incollato al pc o davanti a un tablet? Ecco allora che vengono a bussare al tuo organismo dolori articolari, muscolari e un po’ di affaticamento della vista. Come fare? Ci pensiamo noi: per te qualche suggerimento ...

    Scopri di più
  • Dolore muscolare e articolare, che differenza c’è?

    Oltre la metà della popolazione mondiale soffre di dolori muscolari o articolari. In cima a questa classifica c'è il mal di schiena, sia cervicale che lombare, ma questi dolori possono colpire facilmente anche una delle altre 400 ...

    Scopri di più
  • Orientiamoci tra cervicalgia, lombalgia e dorsalgia

    Un dolorino alla schiena… un altro alla cervicale…. Impariamo a riconoscere i dolori delle parti più importanti del nostro corpo. E passa all’azione nella vita di tutti i giorni: basta un po’ di stretching, il materasso con i ...

    Scopri di più
Potrebbe interessarti
  • FitoArnica Emulgel Forte

    FitoArnica Emulgel Forte è la grande novità con e.g. di Arnica al 50% titolata, che completa l’offerta Pic Solution. Studiata per donare rapido ...

    scopri di più
  • Thermogel

    È un pratico cuscinetto in gel riutilizzabile che rilascia sul tuo corpo caldo o freddo, in base al tipo di applicazione di cui hai bisogno. È adatto ...

    scopri di più
  • Borse dell’acqua calda

    Sono borse realizzate per contenere in sicurezza acqua calda, da applicare nei punti doloranti del tuo corpo, per donarti un rapido senso di sollievo. ...

    scopri di più