• CONDIVIDI:

La febbre e le sue cause: un’arma di difesa contro virus e batteri

La febbre non è solo il sintomo di un’infezione ma una reazione di difesa dell’organismo a un tentativo di aggressione di virus e batteri. Impariamo insieme a riconoscerne le cause.

La febbre è un sintomo, un campanello d’allarme che suona quando tossine, virus e batteri si insinuano nel nostro corpo. L’aumento della temperatura corporea, che corrisponde al fenomeno della febbre, ne è una risposta naturale: le cause sono quindi da rintracciare all’interno del nostro sistema di difesa. In altre parole, la febbre è una reazione di protezione fisiologica del nostro organismo a tentativi di aggressione esterna, un rialzo termico che attacca ospiti indesiderati.

Le cause della febbre: l’insediamento di virus e batteri

In assenza di febbre, la temperatura nel nostro corpo oscilla tra i 36 e 37.5 gradi ed è il risultato della differenza tra il calore generato dall’organismo e quello che si disperde con le attività di ogni giorno, come andare al lavoro o lavare i piatti. Il calore è prodotto dai tessuti del corpo, come i muscoli, ed è trasferito sulla pelle attraverso un veicolo liquido, il sangue. Quando i virus e i batteri attaccano il nostro corpo, il sistema immunitario, articolato in una rete di sensori chimici e cellulari a difesa del nostro organismo, invia un segnale di allarme all’ipotalamo, quella parte del cervello umano che regola la temperatura corporea.

La febbre... protegge!

L’ipotalamo è una sorta di termostato organico che alza la temperatura e induce la febbre quando virus, batteri e tossine, le cause, vengono rilevati dal sistema immunitario. Quando arriva il segnale, l’ipotalamo si attiva. La prima azione di difesa della febbre è risolvere le cause dell’infezione creando un ambiente ostile per la riproduzione di questi germi che rischiano di infettare il nostro organismo. Il secondo è segnalare la loro presenza attraverso una manifestazione esterna.

 

A 41 gradi la soglia di sicurezza della febbre

La febbre ha tuttavia una soglia di sicurezza, fissata dall’ipotalamo a 41 gradi.
Quando l'infezione, una delle cause della febbre, inizia a guarire la temperatura stabilita dal "termostato organico” scende grazie a un processo di vasodilatazione cutanea e sudorazione, che consente di disperdere una maggior quantità di calore e abbassare la temperatura.

La febbre da influenza

Una delle cause più comuni della febbre è l’influenza, un’infezione delle vie respiratorie provocata da un virus, caratteristico della stagione più fredda. Il virus dell’influenza, tra le cause principe della febbre, non si presenta sempre nella stessa forma ma cambia quasi ogni anno e il sistema immunitario non è sempre in grado di riconoscerlo e di pianificare le misure necessarie di difesa.

Quando la febbre è la spia di cause più gravi

Quando il decorso naturale della febbre si interrompe e la temperatura fatica a scendere, si può essere di fronte a un’infezione che annovera cause più gravi come tifo o polmonite. Febbri prolungate o che superano la soglia di sicurezza possono essere il sintomo di cause e patologie più serie come malaria o tumori (anche se in questo caso ci sono a carico altri indizi più importanti). Altri generi di infezioni che si presentano ogni anno, come la febbre mediterranea familiare, hanno invece cause genetiche e un carattere ereditario.

Ti è stato utile?

Questo form non prevede risposta. Per ogni domanda o richiesta informazioni, utilizza il form della pagina "Contattaci"

Ti può interessare anche:
  • Tutte le fasi della temperatura corporea

    La temperatura del nostro corpo non è sempre la stessa. In condizioni normali è di 37 gradi ma ci sono variazioni naturali dovute al sonno o ai pasti, per esempio, e altre indotte dall’ambiente esterno o dall’attività fisica.

    Scopri di più
  • Allattare con la febbre, sì e no

    Si può allattare con la febbre? Secondo alcuni scienziati non si può, si deve: il latte durante l’infezione sarebbe infatti ancora più ricco di anticorpi e globuli bianchi, 2 elementi indispensabili per costruire il sistema di auto-difesa del neonato. L’unica controindicazione ad allattare con la febbre è l’eventuale assenza di forze.

    Scopri di più
  • Allergie: reazioni smisurate

    L'allergia è una reazione anormale dell'organismo quando esposto ad alcune sostanze, sia inalate che ingerite, iniettate o toccate. Si traduce in una produzione eccessiva di anticorpi e sintomi diversi, sia respiratori che cutanei. Le allergie sono sempre più frequenti e si manifestano a qualunque età. Spesso poi hanno anche carattere ereditario.

    Scopri di più
Potrebbe interessarti
  • ThermoEasy

    ThermoEasy è un termometro frontale a infrarossi per misurare la febbre a contatto. Semplice e intuitivo, progettato secondo la “filosofia DLS”.

    scopri di più
  • VedoPremium

    Un termometro digitale che ti offre una modalità di lettura rapida.

    scopri di più
  • VedoFamily

    È un termometro con sonda rigida, dotato delle funzioni essenziali.

    scopri di più