• CONDIVIDI:

Caldo e freddo, la terapia del dolore

L’energia termica è stata utilizzata sin dall’antichità come terapia per curare il dolore. L’effetto di freddo, sui traumi, e caldo, sugli spasmi della muscolatura striata e liscia, sul nostro corpo umano sarebbe in grado di alleviare i fastidi e dolori dei traumi con un effetto simile all’anestesia locale.

Gli antichi da sempre si sono serviti dell’energia termica come terapia per curare il dolore. L’effetto di freddo e caldo sull’organismo sarebbe in grado di alleviarne i traumi e, nel Ventesimo secolo, il potere del caldo e del freddo viene inoltre citato all’interno di quella che è conosciuta come la “teoria del cancello” che ipotizzava la presenza di “cancelli neurali”, simili a vere proprie porte del dolore, che sarebbero collocate nella parte posteriore del midollo spinale. Su questi cancelli sosterebbero i recettori del dolore che potrebbero venir stimolati da agenti esterni come, per l’appunto, il caldo e il freddo.

La terapia del freddo riduce gli edemi

Il trattamento terapeutico con il freddo si dimostra spesso la miglior terapia di primo intervento in caso di trauma. L’azione del freddo riduce gli edemi causati da una distorsione, per esempio, inducendo la vasocostrizione. La diminuzione della temperatura sull’area colpita da un trauma fa calare anche il metabolismo dei tessuti e rallenta l’attività delle cellule che non sono state toccate dal trauma. In questo modo la terapia del freddo consente la conservazione dell’integrità delle cellule illese durante il periodo che segue un danneggiamento del tessuto.

L’effetto anestesia locale del freddo

La terapia del freddo è considerata dalla scienza medica uno dei principali metodi analgesici di riduzione del dolore. È proprio il freddo a rallentare anche la velocità di conduzione del dolore a livello dei nervi periferici rilassando gli effetti più fastidiosi di un trauma. L’energia termica, rilasciata per esempio da una borsa del ghiaccio, agisce come una sorta di anestesia locale.

Con la terapia del caldo si eliminano le scorie nei tessuti

La terapia con il caldo è una terapia che può avere molteplici applicazioni, ma il suo uso deve essere assolutamente riservato dopo l’iniziale fase acuta dell’infiammazione, dove non vi è più calore, gonfiore o rossore. La terapia del caldo agisce contro i dolori aumentando il flusso sanguigno nella zona interessata dal trauma favorendo così l’eliminazione delle scorie accumulate nei tessuti e garantendo un maggiore apporto di sostanze riparatrici. Il caldo poi, accelera tutte le reazioni biochimiche dell’organismo e aumenta l’apporto di ossigeno e nutrienti a livello dei tessuti: questo si traduce in un aumento del metabolismo a livello della parte trattata e una conseguente riduzione del dolore.

La terapia del caldo aumenta l’elasticità dei muscoli

La terapia del caldo, come quella del freddo, ha un effetto analgesico e decontratturante sulle parti del corpo colpite da un trauma. Il meccanismo con cui l’applicazione del calore allevia il dolore cronico non è ancora del tutto chiaro ma sembra che il caldo sia capace di abbassare l’attività dei recettori del dolore periferici. Di sicuro il calore aumenta l’elasticità dei tessuti, un effetto evidente soprattutto nei muscoli e in tutte quelle strutture in cui sono presenti molte fibre collagene.

Ti è stato utile?

Questo form non prevede risposta. Per ogni domanda o richiesta informazioni, utilizza il form della pagina "Contattaci"

Ti può interessare anche:
  • Dolori: pronto intervento con il caldo o il freddo?

    Hai appena subito un’operazione ortopedica o finito un allenamento impegnativo? Senti qualche dolore? Le terapie del freddo o del caldo ti sono accanto per superare questa fase nell’immediato, prima di andare dal dottore. Ecco per te qualche info pratica: così sai se intervenire con la terapia del caldo o del freddo. Tutto dipende dal tipo di trauma.

    Scopri di più
  • Contusione, un'onda d'urto contro il corpo

    Sono la classica “botta” al ginocchio, al piede o a un muscolo, per esempio. Possono definirsi come alcuni fra i traumi ortopedici più comuni nella vita di ogni giorno. Si chiamano contusioni e spesso sono associate a ematomi, cioè arrossamenti della pelle provocati dall’accumulo di sangue nella zona del corpo che è stata colpita.

    Scopri di più
  • Un brivido freddo contro il dolore

    La terapia del freddo può esserti davvero d’aiuto per alleviare il dolore derivante dai piccoli problemi quotidiani, come una banale contusione o la puntura di un insetto. Tanti prodotti sfruttano il potere del freddo, dalle classiche borse del ghiaccio fino agli spray sintetici, ma scorriamoli insieme tutti per capire in quale occasioni potrai usarli senza sbagliare.

    Scopri di più
Potrebbe interessarti
  • Thermogel

    È un pratico cuscinetto in gel riutilizzabile che rilascia sul tuo corpo caldo o freddo, in base al tipo di applicazione di cui hai bisogno. È adatto per tutta la famiglia, anche per i più piccini.

    scopri di più
  • Fast Ice

    È una pratica busta monouso in tessuto non tessuto, contenente ghiaccio istantaneo. Particolarmente comoda da utilizzare in casa e fuori casa.

    scopri di più
  • Borse dell’acqua calda

    Sono borse realizzate per contenere in sicurezza acqua calda, da applicare nei punti doloranti del tuo corpo, per donarti un rapido senso di sollievo. Sono semplici da usare e ti permettono di effettuare in grande autonomia un’efficace terapia del caldo.

    scopri di più